venerdì 4 agosto 2017

DISSESTO COMUNE MURO LUCANO: FERRONE (ART. 1-MDP), INTERVENTO URGENTE REGIONE E IMPEGNO PER RINASCITA

La grave situazione di dissesto finanziario del Comune di Muro Lucano, “certificata” dal commissario prefettizio dopo lo scioglimento del Consiglio, richiede un impegno da parte di tutte le forze politiche regionali innanzitutto per evitare che a pagare le scellerate scelte amministrative siano chiamati i dipendenti comunali e i cittadini. Lo afferma Carmine Ferrone, dirigente di Art.1-Mdp per l’area Melandro-Marmo.
Come è accaduto in passato per altri Comuni in dissesto finanziario – tra tutti il Comune capoluogo – la Regione deve intervenire per garantire i salari ai dipendenti e la continuità dei sevizi essenziali per la comunità murese. Poi ci sarà il tempo per individuare le responsabilità politiche, in capo all’ultima Amministrazione Mariani, e per definire un programma di rinascita dell’importante comune del Marmo. Noi – dice ancora Ferrone – non ci tireremo indietro dal gravoso compito di risollevare le sorti finanziarie del Comune che, secondo i primi dati circolati in queste ore, avrebbe accumulato debiti per più di 8 milioni di euro. E per questo chiederemo l’impegno solidale di tutte le forze di sinistra, democratiche e progressiste per ridare prima possibile una nuova Amministrazione e guida autorevole al Municipio. In questa fase dobbiamo concentrare l’attenzione su cosa è possibile fare – conclude – per evitare che tasse e tributi locali siano aumentati al massimo della normativa di legge scaricando sui cittadini responsabilità di chi invece dovrà risponderne in tutte le sedi, da quella politica a quelle della magistratura ordinaria e contabile.

Carmine Ferrone

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari